La guerriera e la matrona: la via Appia e la via Latina nel nuovo murale di Diavù

La guerriera e la matrona: la via Appia e la via Latina nel nuovo murale di Diavù

Un omaggio al quartiere Quarto Miglio, incastonato tra le vie Appia e Latina. È il nuovo murale di David Vecchiato, in arte Diavù, dal titolo “Appia-Latina”, realizzato per il progetto Muro Market, ideato da Vecchiato per il Mercato Menofilo, appena ristrutturato dal Municipio VII.

La via Appia, “Regina Viarum” – la grande arteria iniziata nel 312 a.C. e completata nel 190 a.C., che collegava Roma a Brindisi permettendo alle legioni romane di raggiungere in una ventina di giorni l’Adriatico, dunque le rotte per l’Oriente – è rappresentata come un soldato mediorepubblicano romano, agguerrita e carica di energia distruttrice. La più antica via Latina – strada che era già in uso nel neolitico e conduceva a Capua con un percorso più articolato che attraversava i Castelli Romani, la Valle del Liri, gli Appennini del Sannio e il fiume Volturno – è impersonata da una sapiente matrona di età arcaica con il riscinius (velo) in testa e una semplice toga, armata solo di una carezza, con la quale risponde alla rabbiosa furia della sorella Appia.

“Entrambe le donne hanno lo stesso volto, quello della mia compagna Serena – spiega Diavù – si tratta di un’immagine più giovane e battagliera e un’immagine più matura della stessa persona. In particolare la Latina esprime con il suo gesto una serenità forte, matura e consapevole di cui ultimamente avremmo bisogno un po’ tutti”. Il lavoro fa parte del più ampio progetto Muro – Museo di Urban Art – nato al Quadraro ma poi diffusosi in diversi quartieri di Roma. Hanno preso parte a Muro Market anche altri tre artisti: Jim Avignon (Germania), Lucamaleonte e Beau Stanton (USA), e hanno collaborato, oltre al VII Municipio, anche l’ambasciata tedesca e statunitense. Il 31 maggio alle 18:30 verrà presentato il lavoro al mercato, con un tour speciale tra i murales e la musicista Stefania Placidi che racconterà attraverso canti della canzone tradizionale romana le storie legate all’area tra San Giovanni ai Castelli Romani, che hanno ispirato gli artisti.

di ARIANNA DI CORI su Repubblica.it