Percorsi danteschi al Castrum Caetani. Conferenze e concerto di musica medievale

Percorsi danteschi al Castrum Caetani. Conferenze e concerto di musica medievale

Due giornate di conferenze, nei pomeriggi di sabato 25 e domenica 26 settembre, e un concerto di musica medievale nella sera di sabato 25, per un evento patrocinato dal Comitato nazionale per le celebrazioni dantesche che mette in luce le connessioni tra il Castrum dei Caetani e il sommo Poeta del quale quest’anno si celebrano i 700 anni dalla morte.

Il monumento sull’Appia si inserisce in un contesto storico di grande interesse che sarà tratteggiato da illustri studiosi approfondendo le figure di Bonifacio VIII e di Dante e i caratteri di una fondazione medievale, come quella del Castrum Caetani, che ancora oggi riserva molti interrogativi aperti.

Nella sera di sabato l’ensemble Laus Veris, specializzato nella riproposizione della musica medievale, metterà in scena un suggestivo concerto specificamente pensato per l’evento dantesco e per i luoghi, suonando pezzi del repertorio sacro e profano del XIV secolo che avrebbero ben potuto riecheggiare tra le sale del prestigioso palazzo o all’interno dell’elegante chiesa di San Nicola.

Le possenti mura del Castrum Caetani, che cingono il Mausoleo di Cecilia Metella e inglobano un tratto consistente dell’Appia Antica, racchiudono una storia che ha molti addentellati con l’epoca di Dante e con lo stesso Poeta. Il complesso fortificato è infatti stato edificato nel 1303, quando Dante stava ultimando il De vulgari eloquentia e lavorava alla Commedia. Il promotore del castrum è Bonifacio VIII, il pontefice che Dante punisce aspramente nel XIX canto dell’Inferno come un corrotto simoniaco, tuttavia riconoscendone l’oltraggio patito ingiustamente da parte del re di Francia quando, ad Anagni, lo fece imprigionare (Purg. XX).

Le connessioni con l’ambito dantesco non sono terminate: significativamente il Castrum nel 1312 è teatro dell’assedio di Enrico VII, lo sfortunato imperatore chiamato dallo stesso Alighieri con le famose epistole all’alto Arrigo, il quale in realtà non riuscì a domare un’Italia divisa e rissosa, certamente non incline a tornare sotto il controllo del Sacro romano Impero.


Conferenze ad ingresso gratuito. Per accedere è necessario il Green Pass.
Concerto con ingresso ad 1 euro per l’apertura straordinaria serale in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2021.


Prenotazione obbligatoria su Eventbrite:

 

[ via ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.