Nuovo decreto dal 7 gennaio. Oggi e domani “zona rossa”. Le regole per gli spostamenti sino al 15 gennaio

Due giorni di zona rossa il 5 e il 6 gennaio in tutta Italia, poi dal 7 entra in vigore il nuovo decreto varato dal governo la scorsa notte. Saranno vietati gli spostamenti tra le regioni sino al 15 gennaio, salvo comprovate esigenze di lavoro, situazioni di necessità o motivi di salute. Sino ad allora viene anche confermato il divieto di uscire da casa dalle 22 alle 5. Il 7 e l’8 gennaio saranno “gialli”, quindi con spostamenti consentiti nella propria regione dalle 5 alle 22. Il 9 e il 10 gennaio saranno due giorni di “fascia arancione” con divieto di uscire dal proprio comune.

Intanto oggi e domani, 5 e 6 gennaio, tutta l’Italia è in zona rossa. Spostamenti vietati, tranne per esigenze di lavoro, situazioni di necessità o di salute. In tutti questi casi, ma anche per chi si reca a funzioni religiose o esce per fare attività motoria, è necessario avere con sé l’autocertificazione, modulo che si può scaricare dal sito del ministero dell’Interno.

E’ inoltre consentito, in questi due giorni di zona rossa, spostarsi una sola volta al giorno per fare visita a parenti o amici, all’interno della stessa Regione, dalle 5 alle 22 e nel limite massimo di due persone. E’ possibile portare con sé i figli minori di 14 anni e le persone disabili o non autosufficienti con le quali si convive.

Intanto, sulla rete romana dei trasporti, oggi è in vigore l’orario feriale. Le ultime corse delle metropolitane partono alle 23,30. Servizio regolare per le linee bus notturne. Domani sarà in vigore l’orario festivo. Le biglietterie Atac di Battistini, Flaminio, Termini e Porta San Paolo oggi sono aperte sino alle ore 20; tutte le altre oggi chiuderanno alle 13. Domani, 6 gennaio, tutte le biglietterie resteranno chiuse.

[ via ]