Mobilità estiva, il piano Anas

Mobilità estiva, il piano Anas
Stando alle previsioni, gran parte degli spostamenti degli italiani durante l’estate si concentrerà all’interno dei confini nazionali. In tal senso Anas ha fatto sapere di aver predisposto un piano mobilità ad hoc. Tra i punti fermi, monitoraggio della rete e informazioni in tempo reale. In particolare, considerando l’emergenza sanitaria in corso, e le conseguenti scelte degli italiani, secondo la società è da attendersi un “incremento del traffico sulle strade rispetto allo scorso anno. Non sono previsti fenomeni di esodo, come accadeva in passato, ma tanti spostamenti su breve e medio raggio.
I giorni di maggior traffico verso le principali destinazioni vacanziere riguarderanno l’ultimo weekend di luglio, interessato dalle prime significative partenze, e quelli di agosto su cui si concentreranno gli spostamenti locali, con traffico in uscita dalle grandi città verso le più vicine località di mare”. Ad oggi, la giornata da bollino nero è considerata sabato 8 agosto, soprattutto la mattina.
Come anticipato, uno dei punti fermi del piano mobilità estiva di Anas è necessariamente il monitoraggio, attraverso le diverse sale operative, della rete stradale e autostradale gestita (in totale 30mila chilometri). Previsti poi “l’impiego dei cantonieri, la rimozione, dove possibile, dei cantieri che possono avere impatto sulla viabilità estiva e l’utilizzo di più canali di diffusione delle notizie sul traffico. Per la situazione dei cantieri inamovibili, Anas invita i viaggiatori a consultare prima di partire il sito stradeanas.it alla sezione Info viabilità/Piani interventi”. Il piano 2020 è redatto in collaborazione con il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, assieme a Viabilità Italia, al Ministero degli Interni, all’Aiscat, alla Protezione Civile, alla Polizia Stradale, alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri e al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. “Anas sarà presente sulle strade e autostrade di competenza con circa 1.100 automezzi, 6.011 telecamere fisse, 1.079 pannelli a messaggio variabile e 2.500 addetti. Il monitoraggio h24 della rete e l’assistenza per il pronto intervento saranno gestiti con 200 operatori impegnati tra la Sala situazioni nazionale e le 21 sale operative territoriali, tra cui quella dell’autostrada A2 “Autostrada del Mediterraneo”, che opera in affiancamento alla Polizia Stradale. Tra le arterie regionali monitorate da Anas ci sono Aurelia, Appia e Pontina.
Aggiornamenti e news, i canali informativi
Le notizie sulla viabilità della rete Anas sono disponibili sul sito stradeanas.it e attraverso i canali social (facebook e twitter). Le informazioni sul traffico sono inoltre disponibili attraverso il CCISS e con l’app “VAI”. C’è poi il numero verde 800.841.148 per parlare con un operatore h24, avere informazioni sulla viabilità in tempo reale e, utilizzando il tasto 5 del menù, avere un aggiornamento sui cantieri. I bollettini Anas sono diffusi anche via radio e tivù. Per quanto riguarda la sicurezza stradale, confermata la campagna, in collaborazione con la Polizia, #GUIDAeBASTA, contro ogni distrazione, a partire dal cellulare. E poi #AMAMIeBASTA, contro l’abbandono degli animali lungo le strade.  I cantonieri di Anas salvano ogni giorno moltissimi cani che ancora vengono abbandonati lungo le strade italiane. Un gesto vigliacco e, anche, estremamente pericoloso. In Italia ogni anno si registrano migliaia di incidenti stradali, anche mortali, involontariamente causati da animali abbandonati.
I punti caldi sulle autostrade
Secondo Viabilità Italia (il centro di coordinamento nazionale della viabilità, istituito presso il Ministero dell’Interno), le autostrade liguri – la A10 tra Genova e Ventimiglia, la A12 tra Genova e Viareggio e la A15 tra Parma e La Spezia – saranno tra le arterie maggiormente interessate dai flussi di traffico turistico nelle prossime settimane. Come ricorda l’Ansa, Viabilità Italia segnala poi la A22, lungo l’intera tratta e soprattutto in corrispondenza delle uscite per le località di montagna. Sull’A1, previsto traffico intenso in particolare tra Piacenza e il bivio con la A15, nel nodo bolognese e in quello fiorentino, tra Roma e Cassino e tra Caserta e l’allacciamento con la A30. Ci si aspetta una viabilità sostenuta anche sull’A3, tra Napoli e Salerno; l’A14, tra Bologna e Cattolica e tra Ancona e Vasto; l’A30 tra l’allacciamento con la A1 e il raccordo Salerno-Avellino; l’A23, in prossimità del confine con l’Austria, dall’intersezione con la A4.
Mercoledì, Luglio 29, 2020

[ via ]