Strade deserte e metro vuote. I dati

Da mercoledi 5 marzo il traffico privato a Roma e in costante diminuzione con un decremento costante secondo una curva parabolica. Il 16 marzo, ultimo giorno monitorato, si e avuto un crollo del 67%. E’ quanto reso noto stamani nel corso della commissione Mobilita del Comune di Roma durante al cui riunione e stato audito il presidente dell’agenzia Roma servizi per la Mobilita, Stefano Brinchi. I risultati sono basati sull’analisi dei rilevamenti delle telecamere per il sanzionamento del passaggio con il semaforo rosso su determinati semafori cittadini. Gli impianti in questione, infatti, consentono di rilevare anche il flusso veicolare e sono state condotti una serie di studi dei volumi di traffico con diverse aggregazioni temporali. Le percentuali
registrate vanno dal -15% del 9 marzo al -67% del 16 marzo.

 La maggiore flessione e stata registrata in via Cristoforo Colombo, all’altezza del Canale della Lingua, con una diminuzione del 77%. Tocca un -76% la Togliatti, il -69% viale Marconi, un -68% la Tuscolana e “solo” un -62% la Prenestina.

Brinchi ha poi fatto il punto, sempre durante la seduta della Commmissione Mobilità. Crollano anche gli utenti del Trasporto pubblico. Secondo i dati resi noti oggi dal presidente e Ad di Roma servizi per la Mobilita  gli accessi ai tornelli delle tre metropolitane romane hanno fatto registrare una riduzione media del 73%. 

[ via ]